Blog

Festa dei Nonni 2 Ottobre

2020 0307 13401100

Il 2 Ottobre in gran parte dell’Europa è la festa dei Nonni, pensate che per il calendario cattolico risulta la festa degli angeli custodi!

L’invito è quello di festeggiare con affetto i Nonni!

Diventati da pochi anni genitori è inutile descrivervi l’importanza fondamentale (FONDAMENTALE lo possiamo tranquillamente ripetere un milione di volte) dei nonni.

Approfitto di questa ricorrenza per raccontarvi una nostra esperienza legata al mondo dei garofani e di una personale considerazione legata al settore della floricoltura.

Nel corso degli anni grazie ai continui confronti con i nostri clienti, che generalmente sono il consumatore finale, ci siamo trovati a consolidare nella nostra dialettica un termine ‘I garofolini dea Nonna’ ‘I Garofanini della Nonna’ che indicano un piccolo ma significativo assortimento di garofanini da giardino. Non c’è persona che non ricordi il profumo di un tal garofanino a casa e nel giardino della Nonna. Ma che Onore!

Ringrazio personalmente tutte le nonne del modo che hanno creato questo INTERRUTTORE EMOTIVO che al solo annusare il profumo di un garofanino si accende e da vita ad una moltitudine di ricordi. Grazie a questo siamo riusciti a dare la nostra personale proposta di garofani nostalgici.

varietà nostalgiche

Vorrei terminare con una semplice considerazione legata al mondo della floricoltura…un ragionamento fatto ad voce alta voce che magari può servire per far capire l’importanza dei nonni nel nostro lavoro a chi del nostro settore non è!

Sapete cosa significano i termini ‘piantina a strappo’* o ‘tepidario’*? Sono solo due esempi legati al mondo produttivo delle piante che ci separano di qualche generazione da quelle che oramai sono serre ipertecnologiche. Voglio sottolineare che il meraviglioso mondo della coltivazione di piante e fiori per i nostri nonni è stato certamente più difficile e faticoso perchè è stato costruito tutto da zero nel dopoguerra. Non c’era tecnologia, non c’era l’attrezzatura specifica, non c’era nulla tranne che una pura passione…perchè quando non hai niente, magari neanche da mangiare, ci vuol del gran coraggio a mettersi a coltivare un fiore per vivere! Ma grazie alla costanza, all’amorevolezza e alla fiducia investita in tanti anni oggi, per le nuove generazioni, la floricoltura è un settore all’avanguardia.

Floricoltura Billo ringrazia ogni Nonna e Nonno per tutto quello che hanno fatto e per quello che continueranno a fare ogni giorno!

Il 2 ottobre saremo presenti alla mostra dell’Orticoltura a Firenze con una selezione di garofani nostalgici.

Piantine a strappo* Tecnica di coltivazione e vendita molto diffusa fino agli anni ’90 in particolare per le piante orticole. Il produttore seminava secondo un calendario ben definito le piantine direttamente a terra. In forma giovanissima venivano strappate con le radici e preparate a mazzettini da 10 avvolte su carta da giornale umido per mantenere la freschezza fino all’acquisto da parte del cliente.

tiepidario* prime strutture (generalmente di ferro e vetro) dedicate alla protezione e forzatura delle piante senza l’ausilio di riscaldamento

Leave your comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *