Dianthus Carthusianorum

Dianthus carthusianorum pianta largamente utilizzata dai monaci certosini per realizzare infusi per curare la peste

3,00

Genere: Dianthus
Nome: Carthusianorum
Nome Comune: Garofano; Garofano dei certosini
Famiglia: Caryophyllaceae
Varietà: Perenne
Altezza: anche fino a 50 cm
Foglia: Verde
Forma: cespuglio compatto, molto fitto
Fiore: semplice di piccolissime dimensioni, raggruppato in capolini
Colore: Rosa-fuksia
Sole/Ombra: Preferibilmente al sole o mezz’ombra luminosa
Profumo: nn
Riproduzione per talea e seme
Approfondimenti:    forme-e-colori-per-linverno-in-giardino/

 

 

 

- +
Share:

Innaffiatura e terreno del Dianthus carthusianorum
Per la gestione in vaso si consiglia di utilizzare terriccio universale neutro generico. Irrigare con frequenza e costanza, evitare i ristagni idrici. Gli Ibridi moderni non tollerano periodi di siccità.Per la gestione in piena terra si consiglia di preparare il sesto d’impianto con un terreno di medio impasto integrando terriccio universale neutro generico e nel caso di terreni argillosi anche inerti drenanti come argilla espansa, ghiaia o lapillo. Irrigare con frequenza e costanza, evitare i ristagni idrici. Gli Ibridi moderni non tollerano periodi di siccità

Periodo di potatura e concimazioni
Una normale e ordinaria pulizia degli steli a fiore esauriti (da vicino alla base) garantisce che la pianta rimanga con una chioma ordinata e vigorosa. Nel caso non sia sufficiente potete intervenire ulteriormente togliendo rami e cime in eccesso. Il Dianthus è una pianta che adora terreni ricchi, seguire con continuità la concimazione. Consigliamo l’utilizzo di concimi liquidi per fioriture secondo le diluizioni indicate una volta ogni 10/15 gg.

Utilizzo del Dianthus carthusianorum
Pianta perenne permanente di pregio, per vaso e giardino, sopporta climi rigidi con temperature fino a -15 G°.Per l’utilizzo in vaso è consigliata un’esposizione a pieno sole, tranne nella fase più calda estiva, in cui predilige una leggera mezz´ombra.Per l’utilizzo in piena terra si consiglia una posizione ben soleggiata o una mezz’ombra, solo se molto luminosa.

Pianta spontanea in natura che si presta perfettamente all’utilizzo in giardini rocciosi o situazioni simili come per esempio muri a secco.
Consigliamo di programmare la messa a dimora nei periodi freschi o invernali per garantirne un attecchimento ottimale e una buona e profonda radicazione. Nella stagione successiva al trapianto è bene eseguire con cura le irrigazioni assicurandosi che il terreno sia fresco. In seguito bagnare secondo le necessità e le temperature. Evitare ristagni idrico.

Approfondimenti:  forme-e-colori-per-linverno-in-giardino/
    Foto Pinterest

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Dianthus Carthusianorum”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *