Dianthus Carthusianorum

il dianthus cathusianorum è una pianta spontanea in Italia ed Europa. Il suo fiore a mazzetto è conosciuto da tutti coloro che amano il trekking.

4,00

Genere: Dianthus
Nome: Carthusianorum
Nome Comune: Garofano; Garofano dei certosini
Famiglia: Caryophyllaceae
Varietà: Perenne
Altezza: anche fino a 50 cm
Foglia: Verde
Forma: cespuglio compatto, molto fitto
Fiore: semplice di piccolissime dimensioni, raggruppato in capolini
Colore: Rosa-fuksia
Sole/Ombra: Preferibilmente al sole o mezz’ombra luminosa
Profumo: dolce
Riproduzione per talea e seme
Riproduzione per Seme: Si

Venduto nello shop online come pianta radicata

 

 

 

 

293 disponibili

- +
Share:

Innaffiatura e terreno del Dianthus carthusianorum.

Per la gestione in vaso si consiglia di utilizzare terriccio universale neutro generico. Irrigare con frequenza e costanza, evitare i ristagni idrici. Gli Ibridi moderni non tollerano periodi di siccità.Per la gestione in piena terra si consiglia di preparare il sesto d’impianto con un terreno di medio impasto integrando terriccio universale neutro generico e nel caso di terreni argillosi anche inerti drenanti come argilla espansa, ghiaia o lapillo. Irrigare con frequenza e costanza, evitare i ristagni idrici. Gli Ibridi moderni non tollerano periodi di siccità

Periodo di potatura e concimazioni.
Una normale e ordinaria pulizia degli steli a fiore esauriti (da vicino alla base) garantisce che la pianta rimanga con una chioma ordinata e vigorosa. Nel caso non sia sufficiente potete intervenire ulteriormente togliendo rami e cime in eccesso. Il Dianthus è una pianta che adora terreni ricchi, seguire con continuità la concimazione. Consigliamo l’utilizzo di concimi liquidi per fioriture secondo le diluizioni indicate una volta ogni 10/15 gg.

Utilizzo del Dianthus carthusianorum.

Pianta perenne di facile utilizzo e molto versatile. Lo consigliamo per molteplici usi, come prativo per prati fioriti o fioriture di aree marginali e argini, pianta da giardino roccioso o per un uso vaso. Sopporta climi rigidi con temperature fino a -15°C.Per l’utilizzo in vaso è consigliata un’esposizione a pieno sole. Per l’utilizzo in piena terra si consiglia una posizione ben soleggiata o una mezz’ombra, solo se molto luminosa.

Epoca per il rinvaso.
Il momento è sempre buono se si vuole cambiare il vaso o mettere la pianta a terra. Avere cura di gestire manualmente a seconda delle necessità le irrigazioni che accompagnano l’affrancamento. Per l’insediamento della pianta in situazioni campestri o contesti dry garden o giardino roccioso è suggerito partire nei periodi miti. Nella stagione successiva al trapianto è bene eseguire con cura le irrigazioni assicurandosi che il terreno sia fresco. In seguito bagnare secondo le necessità e le temperature. Evitare ristagni idrico.

Pianta molto diffusa in tutto l’areale europeo ad esclusione della penisola iberica se non nei Pirenei Spagnoli, dell’Inghilterra, della penisola Scandinava e Peloponneso (Atlas Florae Europeae,Helsinki 1986).
In Italia è molto diffuso in prati aridi di origine calcarea da 0-2000m ad esclusione della Sardegna. Sembra che il nome sia stato dedicato all’ordine dei Certosini che lo utilizzavano per fare infusi contro la peste. Esiste anche la tesi che dedica il nome ai fratelli naturalisti Tedeschi Karthäuser (Flora D’Italia edizione 1982).
E’ certamente tra i garofanini più comuni e conosciuti da tutti gli amanti delle passeggiate all’aria aperta.

   forme-e-colori-per-linverno-in-giardino/
    Foto Pinterest

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Dianthus Carthusianorum”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com